Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

Strumenti personali

Sezioni

Tu sei qui:HomeElementi naturalisticiCanneto

Canneto

Il canneto è un habitat costituito da una vegetazione perfettamente adattata ad un ambiente difficile caratterizzato da terreno fangoso e praticamente privo di ossigeno. La specie principale del canneto è la cannuccia di palude, Phragmites australis, una specie invasiva, erbacea, perenne che può superare anche i 3 metri di altezza e i cui fusti sotterranei possono formare uno strato compatto di sedimenti ad alto contenuto di materiale organico che permane per secoli dopo la scomparsa del canneto stesso. Attecchiscono spontaneamente fino a salinità di 12-15 ed hanno un importante ruolo ecologico nell’abbattimento di nutrienti ed inquinanti attivando processi di fitodepurazione che proteggono la laguna da fenomeni di eutrofizzazione. Oggi viene adoperata con successo in interventi di ingegneria naturalistica trapiantando rizomi e talee in interventi di riqualificazione ambientale. Il canneto è l’habitat di molte specie di uccelli di interesse conservazionistico che utilizzano tale ambiente per l’alimentazione, la nidificazione e il riposo notturno in periodo di svernamento e/o riproduttivo quali il Marangone minore, il Tarabuso, l’Airone rosso, il Tarabusino, il Falco di palude, l’Albanella reale e il Martin pescatore. La zona sommersa è l'habitat di riproduzione e di sviluppo larvale di varie specie di pesci come il Ghiozzetto cenerino, la Spigola, le Anguille, i Cefali nonchè di anfibi ed invertebrati.