Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

Strumenti personali

Sezioni

Tu sei qui:HomePartenariatoPartenariato

Partenariato

ISPRA

Istituto Superiore per la Protezione e la Ricerca Ambientale è stato istituito con la legge 133/2008 di conversione, con mod., del Decreto Legge 25 giugno 2008, n. 112. ISPRA svolge le funzioni, con le inerenti risorse finanziarie, strumentali e di personale, dell’Agenzia per la protezione dell’ambiente e per i servizi tecnici di cui all’articolo 38 del Decreto Legislativo n. 300 del 30 luglio 1999 e successive modificazioni, dell’Istituto Nazionale per la Fauna Selvatica di cui alla legge 11 febbraio 1992, n. 157 e successive modificazioni, e dell’Istituto Centrale per la Ricerca scientifica e tecnologica Applicata al Mare di cui all’articolo 1-bis del decreto-legge 4 dicembre 1993, n.496, convertito in legge, con modificazioni, dall’articolo 1, comma 1, della legge 21 gennaio 1994, n. 6. ISPRA è vigilato dal Ministero dell'Ambiente. Il Dipartimento che coordina il progetto realizza attività di ricerca e di supporto tecnico al Ministero dell'Ambiente per quanto riguarda il monitoraggio e la salvaguardia delle acque di transizione. Inoltre è coinvolto nell'implementazione della Direttiva WFD a livello nazionale ed europeo. All’interno del progetto Life Lagoon Refresh, ISPRA svolge l’attività di coordinamento dell’intero progetto, svolgendo l’attività di gestione tecnica, amministrativa e finanziaria e il monitoraggio dello stato di avanzamento delle diverse azioni previste (azione F1). A livello operativo, ISPRA è prevalentemente coinvolta nelle attività di monitoraggio (azioni D1, D2, D3) e di disseminazione (azioni E1, E2, E3).
Località Brondolo presso Mercato Orticolo - Chioggia (Ve) 30015 - Italia
E-mail:
Sito web: http://www.isprambiente.gov.it

IPROS

Ipros Ingegneria Ambientale S.r.l. è una società creata nel 1993 con lo scopo di fornire servizi e consulenze ad Enti pubblici e privati nei diversi settori dell’ingegneria idraulica ed ambientale. Le esperienze acquisite in più di 20 anni di attività professionale consentono alla società di fornire una gamma di servizi che spazia dalle attività di progettazione e direzione dei lavori delle opere idrauliche a consulenze e studi specialistici riguardanti la propagazione delle piene fluviali e il rischio idraulico, le problematiche idrauliche e ambientali delle lagune e delle acque costiere, la difesa delle coste. Ipros effettua studi idrologici ed idraulici impiegando modellistica numerica di ultima generazione e si avvale di software e modelli sviluppati in modo autonomo e originale all’interno della Società, che consentono la personalizzazione delle applicazioni in funzione delle esigenze specifiche del cliente. Ipros ha sviluppato inoltre una vasta e specifica esperienza nel campo delle misure idrauliche e ambientali. Dispone di attrezzatura propria e personale specializzato in grado di svolgere in modo autonomo campagne di misura e monitoraggi in sito.
All’interno del progetto Life Lagoon Refresh, IPROS è responsabile dell’azione A2: “Indagini e simulazioni modellistiche a supporto della progettazione e gestione delle opere”. Svolge un ruolo rilevante anche nelle attività di progettazione delle opere idrauliche (Azione A3) e di progettazione delle opere morfologiche (Azione A4) e di direzione lavori e coordinamento della sicurezza (Azioni C1 e C2). IPROS partecipa inoltre alle attività di monitoraggio in campo (Azione D1 e D2) effettuando rilievi batimetrici e misure dei parametri idrodinamici e CTD.
Corso del Popolo, 8 - 35131 Padova – Italia
E-mail: 
Sito web: http://www.ipros.it

Senza-titolo-1.jpgProvveditorato Interregionale per le Opere Pubbliche (OO.PP) del Veneto, Trentino Alto Adige, Friuli Venezia Giulia

Il Provveditorato Interregionale per le Opere Pubbliche (OO.PP) del Veneto, Trentino Alto Adige, Friuli Venezia Giulia, si occupa della gestione, della sicurezza e della tutela idraulica nella laguna di Venezia, e, in alcune tratte, dei fiumi Tagliamento, Livenza e del torrente Judrio. Nel territorio ricompreso all’interno della linea di conterminazione lagunare (laguna di Venezia), l’ufficio per la Salvaguardia di Venezia – Opere Marittime per il Veneto, uno degli uffici dirigenziali del Provveditorato, provvede ad eseguire direttamente, o tramite rapporti concessori, gli interventi nei seguenti ambiti: salvaguardia fisica della laguna di Venezia (coordinamento del Piano per la Salvaguardia di Venezia e della laguna); riequilibrio idrogeologico della laguna; servizio di Polizia Lagunare e gestione del demanio marittimo; mantenimento e ripristino dei marginamenti lagunari; restauro di edifici demaniali e di quelli di carattere storico-artistico destinati all’uso pubblico; recupero del complesso edilizio dell’Arsenale; consolidamento di ponti, canali e fondamenta; in collaborazione con la Regione del Veneto, sistemazione dei corsi d’acqua naturali e artificiali sfocianti in laguna di Venezia.
All’interno del progetto Life Lagoon Refresh, il Provveditorato coordina le azioni di progettazione e realizzazione delle opere morfologiche (azioni A4 e C2) e collabora nelle azioni di acquisizione dei parere e autorizzazioni (azione A1), nelle azioni di monitoraggio degli habitat lagunari sommersi ed emersi (azione D1 e azione D2), alle attività di diffusione del progetto (azioni E1, E2, E3) nonché alla gestione del progetto nella fase After Life (azione F2).
San Polo, 19 30125 Venezia - Italia
E-mail:
Sito web: http://www.mit.gov.it

RdV - Regione del Veneto - Direzione Ambiente

Alla Direzione Ambiente della Regione del Veneto sono assegnate, tra le altre, competenze in materia di salvaguardia di Venezia e della sua Laguna, secondo quanto stabilito dalla normativa speciale per Venezia. In tale contesto, la Struttura provvede alla programmazione ed all’attuazione degli interventi di disinquinamento e tutela ambientale nel Bacino Scolante nella Laguna di Venezia, anche adeguando, al mutato contesto normativo di riferimento e alla risoluzione delle nuove emergenze ambientali, gli strumenti di pianificazione territoriale volti alla tutela delle risorse ambientali (con particolare riferimento al Piano di Gestione del Distretto Idrografico delle Alpi Orientali e al Piano Direttore 2000). La Direzione si occupa inoltre dell’attuazione dei programmi di monitoraggio ambientale, in collaborazione con ARPAV e ISPRA, finalizzati alla verifica del grado di raggiungimento, per i corpi idrici lagunari e del Bacino Scolante, degli obiettivi qualitativi e quantitativi stabiliti dalla Direttiva 2000/60/CE e dalla Legge Speciale per Venezia. Per quanto attiene al Sito di Interesse Nazionale di Venezia – Porto Marghera, nonché all’Area di Crisi Industriale Complessa, le attività della Direzione sono volte all’attuazione di un modello di sviluppo industriale sostenibile, attraverso la bonifica dei siti inquinati e il completamento delle infrastrutture e degli impianti necessari alla realizzazione di un’area ecologicamente attrezzata, anche attraverso la sottoscrizione di Accordi di Programma e Protocolli di Intesa con altri Enti Istituzionali finalizzati alla valorizzazione dell’area ed alla riconversione di Porto Marghera.
Nell’ambito del progetto Life Lagoon Refresh, la Regione Veneto – Direzione Ambiente coordina principalmente l’azione preparatoria di predisposizione e acquisizione di pareri e autorizzazioni (azione A1), l’attività di progettazione (azione A3) e realizzazione dell’opera idraulica (azione C1), è referente per le attività di adozione di specifiche forme di tutela da introdurre in tema di caccia e pesca (azione C5), partecipa alle attività di coinvolgimento e sensibilizzazione degli stakeholder (azione A. 5) ed è corresponsabile, insieme al Provveditorato Interregionale alle OO.PP., della definizione dell’After-Life Conservation Plan (azione F2).
Calle Priuli – Cannaregio, 99 - 30121 Venezia - Italia
E-mail: ambiente@regione.veneto.it
Sito web: http://www.regione.veneto.it

UNIVE - Università Ca' Foscari di Venezia

L’Università Ca’ Foscari Venezia realizza avanzati progetti di ricerca e innovativi programmi di studio. Dal 2007 ha vinto più di 90 Progetti di cui 57 del 7PQ e H2020. Nell’ambito del Programma LIFE ha svolto il ruolo di coordinatore di LIFE03_ENV/IT/000323 e LIFE12 NAT/IT/000331. Il Dipartimento di Scienze Ambientali, Informatica e Statistica dell’Ateneo è stato istituito nel 2011 con la fusione dei Dipartimenti di Scienze Ambientali, di Informatica e di Statistica. Il gruppo di ricerca coinvolto nel Progetto lavora abitualmente sullo stato ecologico degli ambienti di transizione italiani occupandosi della flora e delle concentrazioni, bilanci e cicli di nutrienti e inquinanti di questi ambienti. Sono stati prodotti numerosi lavori su tutte le specie di macrofite acquatiche presenti in questi ambienti, la loro distribuzione, produzione netta e accrescimento nonché l'accumulo di nutrienti ed inquinanti nella laguna veneta, sia su scala spaziale che temporale. Inoltre il gruppo ha messo a punto l’indice MaQI (Macrophyte Quality Index), indice nazionale (DM 260/2010) per la valutazione dello stato ecologico degli ambienti di transizione italiani ed intercalibrato in Europa per l'applicazione della WFD (2000/60/EC). Nel 2008, nell’ambito della Convenzione tra il MATTM e la Società Italiana di Biologia Marina (SIBM), per attuare il progetto “Implementazione dei SIC marini italiani”, il prof. Sfriso, responsabile scientifico del progetto per l’Ateneo, è stato nominato rappresentante dei SIC marini per la Regione Veneto. Nel 2012 ha visto finanziato il Progetto LIFE12 NAT/IT/000331- SeResto. "Habitat 1150* (Coastal lagoon) recovery by SEAgrass RESTOration. A new strategic approach to meet HD & WFD objectives", di cui è coordinatore.
All’interno del progetto Life Lagoon Refresh, UNIVE coordina le azioni di monitoraggio (azione D1 e D2) e le attività di trapianto di canneto (azione C3) e fanerogame (azione C4). UNIVE collabora a diverse azioni di progetto tra le quali, in particolare, alle azioni di coinvolgimento degli stakeholder (azione A5) e disseminazione dei risultati (azioni E1, E2).
Dorsoduro 3246 Venezia 30123 - Italia
E-mail:
Sito web: http://www.unive.it